Volteggi mentali

Che alla fine il dono più grande che mi ha fatto Milano è la passione per il passeggiare. La lentezza che si regala al proprio corpo e alla propria mente mentre i pensieri moltiplicano i passi e i passi dimezzano i respiri. Che se passeggiare da soli è un dono alla propria coscienza, trovare l’anima che ti passeggi a fianco tenendo il filo dei tuoi volteggi mentali, somiglia un po’ al Nirvana.

2

Che i passi che hai già fatto, gli angoli che hai scoperto, i vicoli nascosti che hai rubato all’oblio comune sono tutto e niente in confronto alla scommessa con l’ignoto. E se ci rifletto proprio bene, se c’è un momento in cui sono in pace col caleidoscopio di pensieri che mi si accavallano da ogni anfratto mentale, è quello in cui metto un piede dietro l’altro. E in silenzio, lascio che sopra tutto e tutti parli la città.

3 pensieri su “Volteggi mentali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...